Beffa per Zuckerberg: un hacker gli ruba il profilo Facebook

Pubblicato il 26 Gennaio 2011 14:45 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2011 14:45

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg è stato beffato: un hacker ha violato la sua pagina Facebook. Un colpo da maestro, una violazione con tanto di messaggio agli utenti e migliaia di “mi piace” a testimoniarne la riuscita. E se è stata violata la pagina del fondatore del popolarissimo social network, qualsiasi profilo potrebbe essere potenzialmente a rischio.

L’hacker non ha propriamente firmato la propria impresa, ma ha tuttavia lasciato un chiaro messaggio al team Facebook attraverso la bacheca di Zuckerberg: “Che l’hacking abbia inizio: Se Facebook ha bisogno di soldi, invece di andare dalle banche, perché non permette ai suoi utenti di investirvi in modo sociale? Perché non trasformare Facebook in un “social business”, nel modo in cui lo ha descritto il vincitore del premio Nobel Muhammed Yunus? Che ne pensate?”. Un chiaro riferimento al recente investimento di Goldman Sachs nel social network quindi, con una proposta da parte dell’hacker di abbandonare i sistemi capitalistici tradizionali per abbracciare l’esperienza di Yunus e del suo social business, in cui i ricavi non sono distribuiti tra gli investitori ma usati per il miglioramento della struttura stessa e per scopi sociali.