Fahim Saleh, fondatore di Gokada, decapitato e fatto a pezzi a New York

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2020 13:39 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2020 13:39
Fahim Saleh, fondatore di Gokada, è stato decapitato e fatto a pezzi a New York

Fahim Saleh, fondatore di Gokada, decapitato e fatto a pezzi a New York (Foto Facebook)

Decapitato e fatto a pezzi da un killer professionista nel suo appartamento da due milioni di dollari a Manhattan, nel cuore di New York. Fahim Saleh, il fondatore di Gokada, è stato ucciso così.

A trovare senza vita Fahim Saleh, numero uno del servizio di trasporto nigeriano Gokada, a New York è stata la sorella. Un portavoce del dipartimento di polizia cittadina ha dichiarato che il corpo è stato trovato decapitato e smembrato. Gli agenti hanno anche trovato nelle vicinanze una sega elettrica. 

Secondo quanto emerso dalle videocamere di sorveglianza, Fahim è entrato in ascensore seguito dal killer che indossava guanti, cappello e una maschera sul viso.

“Il criminale aveva una valigia – ha dichiarato una fonte della polizia al New York Daily News -. Era una persona molto professionale”.

Appena i due sono usciti dall’ascensore il killer ha aggredito l’imprenditore e lo ha ucciso. Gli investigatori sono convinti si sia trattato di un professionista. 

La reazione all’omicidio

La reazione del mondo tecnologico in Nigeria è stata di shock quando la sua azienda ha dato la notizia della sua morte sulla sua pagina Twitter.

Saleh ha aperto Gokada nella città nigeriana di Lagos, nel 2018, inserendosi nel mercato dei trasporti on demand con un servizio di motociclette.

La startup ha raccolto 5,3 milioni di dollari in capitale di rischio a giugno 2019. (Fonti: Agi, New York Daily News)