Va a farsi un piercing e muore per setticemia, body piercer l’aveva bucata con un ferro già usato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 maggio 2018 7:35 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2018 23:47
Va a farsi un piercing e muore per setticemia

Va a farsi un piercing e muore per setticemia, body piercer l’aveva bucata con un ferro già usato

ROMA – In Australia, nel Nuovo Galles del Sud, Samantha Strickland, 31 anni, è morta dopo un impianto sottocutaneo di silicone nella mano [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play] eseguito da Brendan Russell, un body piercer estremo, indagato dalla polizia per aver usato un ferro per marchiare già usato in precedenza sui genitali di un’altra donna.

La Strickland, è morta ad aprile dello scorso anno a causa della setticemia e le forze dell’ordine hanno avviato un’indagine per capire se sia direttamente collegata alla modifica eseguita dal 37enne body piercer, ora libero su cauzione.

Una fonte della polizia, al Daily Mail Australia ha confermato che gli investigatori della Strike Force Nellivale, istituita per indagare su Russell e l’industria della modificazione del corpo, stanno attualmente esaminando la morte della Strickland come parte delle indagini.

Secondo la fonte, la donna dopo la modifica della mano sarebbe “tornata da Russell diverse volte poiché la parte era gravemente infetta”. Non vi è alcuna indicazione che l’infezione sia stata causata da Russell, ma solo che abbia avuto un’infezione.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other