Fbi chiude Silk Road, l’eBay delle droghe illegali. Arrestato il fondatore

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2013 19:09 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2013 19:11
Fbi chiude Silk Road, l'eBay delle droghe illegali. Arrestato il fondatore

Fbi chiude Silk Road, l’eBay delle droghe illegali. Arrestato il fondatore Ross William Ulbricht

NEW YORK – L’Fbi ha chiuso il sito “sotterraneo” di commercio elettronico Silk Road, l’eBay delle droghe illegali, inclusa l’eroina e la cocaina. Lo afferma la stessa Fbi, che ha arrestato il fondatore del mercato nero, Ross William Ulbricht, accusato di traffico di narcotici e riciclaggio di denaro.Le autorità hanno infatti anche confiscato 3,6 milioni di dollari di Bitcoin, la moneta virtuale accettata come forma di pagamento da numerose aziende e considerata da alcuni, “moneta degli speculatori“.

Ulbricht, è stato arrestato in una biblioteca pubblica di San Francisco: operazione, dicono i federali, avvenuta “senza incidenti”. L’uomo è accusato di aver compiuto anche altre azioni illegali, come complotti hacker e riciclaggio di denaro.

Secondo le stime, nel 2012 Silk Road veicolava un volume di affari intorno al milione e novecento mila dollari al mese. Silk Road è a lungo esistito nel cosiddetto Deep Webovvero quella parte di internet che può essere esplorata solo con Tor, un software gratuito che rende anonima la navigazione.

Laggiù negli abissi della Rete in incognito la moneta di scambio più usata è il bitcoin. La sua fortuna si è mossa di pari passo con l’oro come “bene rifugio” all’indomani della crisi. Ma l’attenzione sulla valuta virtuale è salita nei mesi scorsi, quando il suo prezzo è raddoppiato e poi crollato nel giro di poche settimane: il prezzo si è di recente stabilizzato sui 136 dollari, in calo rispetto al picco di 250 dollari di aprile.