Fentanyl “cinese” è la principale causa di overdose da oppioidi negli Stati Uniti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 6:20 | Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2018 19:27
Fentanyl "cinese" è la principale causa di overdose da oppioidi negli Stati Uniti (foto d'archivio Ansa)

Fentanyl “cinese” è la principale causa di overdose da oppioidi negli Stati Uniti (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Il fentanyl prodotto in Cina viene contrabbandato negli Stati Uniti a livelli allarmanti, al punto che attualmente è la principale causa di overdose da oppioidi, nel 2017 sono morti circa 29.000 americani, su un totale di 72.000 decessi per overdose.

Una recente incriminazione USA nei confronti di una gang di Shanghai ha rivelato come funziona la micidiale rete. Seguendo la pista letale della droga, il fentanyl porta alla Cina. A Kissimmee, Florida, nel febbraio del 2016 è stato trovato il corpo senza vita di Catherine Brady, era nella camera da letto della sua abitazione. Brady era morta per overdose di fentanil e diverse compresse accanto al cadavere erano positive al fentanyl, un potente oppioide sintetico fino a 50 volte più forte dell’eroina. Il fidanzato di Brady, Eric Falkowski, 36 anni, è stato al centro dei sospetti quando la polizia aveva trovato nella sua tasca una sacchetta contenente fentanil.

Durante un’ispezione nell’abitazione, all’interno del garage gli agenti hanno scoperto una sofisticata attività per realizzare pillole contraffatte, grandi quantità di fentanil grezzo in polvere, una pressa per pasticche e matrici per la prescrizione del farmaco.

“Ha comprato la pillola su Amazon”, aveva detto l’avvocato di Falkowski David Komisar a ABC News. “Avrebbe acquistato una pillola contraffatta che sembrava Percocet su eBay”. eBay ha detto Ad ABC News, che hanno di smesso di vendere pillole dietro prescrizione pochi mesi fa ma sono ancora presenti su Amazon, che secondo l’azienda possono avere altri usi legittimi. Su Internet, Falkowski era riuscito a comprare anche un mixer “V” da tremilla dollari che utilizzava per mescolare il legante per le pillole: acetaminofene e fentanil grezzo in polvere per produrre Percocet contraffatto.

“Pensava avesse la formula relativamente sicura che imitasse l’effetto di un Percocet”, ha detto Komisar. Per quanto riguarda la polvere di fentanyl, Komisar ha affermato che il cliente è stato in grado di trovare facilmente un sito web disposto a vendere fentanyl online. Ha fatto una ricerca su internet e ha scoperto che online avrebbe potuto acquistare fentanyl dalla Cina”, ha aggiunto Komisar. “Arrivava attraverso il servizio postale USA, imballato e spedito direttamente a casa sua”.

Come Falkowski, le autorità sostengono che in tutto il Paese i fabbricanti di pillole contraffatte acquistano online e ricevono le forniture dalla Cina attraverso il servizio postale USA. Il fentanyl cinese arriva negli Stati Uniti attraverso i porti di entrata come il John F. Kennedy’s International Mail Facility. “La maggior parte del fentanyl arriva dalla Cina e da Hong Kong”, ha detto Kim Ciccolella, vice capo del JFK U.S. Customs and Border Protection, ad ABC News. Nel 2018, fino a oggi all’aeroporto JFK, gli agenti del CBP hanno sequestrato 234 pacchi contenenti fentanyl, 86 in più di quelli sequestrati nel 2017.

Quando Bob Woodruff, giornalista di ABC News, è entrato online per informarsi sull’acquisto di fentanyl, ha trovato numerosi siti Web cinesi disposti a vendere senza fare domande. I prezzi andavano da 1.200 a 1600 dollari per 250 grammi di fentanyl grezzo, abbastanza per fare migliaia di pillole contraffatte. Woodruff è stato persino in grado di parlare direttamente via Skype con la rappresentante di uno dei siti, una donna che si faceva chiamare “Lucy”. Lucy ha inviato a Woodruff il video di ciò che ha detto si trattava di polvere di fentanyl grezzo prodotto dalla fabbrica della sua azienda.

Ha sostenuto che il prodotto era “garantito” per passare attraverso la dogana, inviato foto dei pacchetti di fogli sigillati sottovuoto, aggiungendo che il fentanyl sarebbe stato spedito per posta. Molti dei venditori online contattati da ABC News hanno affermato di operare nell’area intorno alla città di Wuhan, un centro di produzione chimica cinese. Woodruff si è recato agli indirizzi di Wuhan elencati sui siti web delle aziende ma la sua ricerca è andata a vuoto e non ha trovato i laboratori di fentanyl nei luoghi elencati. Le autorità degli Stati Uniti affermano che la maggior parte dei laboratori cinesi che vendono fentanyl illegalmente sono clandestini, come la fatiscente struttura in cui ha fatto irruzione la polizia a novembre 2017 nella città di Xingtai, in cui stati arrestati 21 sospetti. Per scoprire cosa stia facendo il governo cinese per reprimere il traffico illecito di fentanyl, ABC News ha intervistato Yu Haibin del Ministry of Public Security’s Narcotics Control Bureau, il quale ha minimizzato il ruolo della Cina nell’emergenza fentanyl negli Stati Uniti, accusando del problema l’impennata di richiesta da parte degli americani. Ma cosa fanno gli Usa per combattere l’acquisto illegale di fentanyl in Cina? Ecco una dichiarazione pubblica di Kirsten D. Madison, Sottosegretario del Bureau of International Narcotics and Law Enforcement Affairs, del Dipartimento di Stato americano: “L’epidemia di oppioidi è la più grave emergenza di droga che il nostro Paese abbia mai affrontato, scaturita in gran parte da un eccessivo affidamento sugli oppioidi da prescrizione e dalla crescente disponibilità di eroina che ha portato a un rapido aumento del consumo di oppioidi. L’emergere di nuove pericolose droghe sintetiche, spesso mescolate ad altre sostanze stupefacenti illecite e scambiate attraverso illegali catene di distribuzione a livello mondiale è diventato un fenomeno ancor più mortale con complessi collegamenti transnazionali”. Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) stima che nel 2017 oltre 72.000 americani siano morti per overdose. Più del 40% di questi decessi era dovuto a oppioidi sintetici come il fentanyl. Tra il 2012 e il 2016, il numero di decessi per overdose che riguardano oppioidi sintetici è aumentato di circa il 640%. I criminali stanno sviluppando a ritmo sempre più veloce nuove sostanze chimiche, più di quanto le strutture nazionali e internazionali e normative siano in grado di poter reagire.

I costi di produzione sono bassi e i trafficanti di droga, che si avvalgono di criminali chimici di basso livello, possono adattare gli effetti delle nuove sostanze psicoattive così da soddisfare la domanda dei consumatori. L’United Nations Office on Drugs and Crime (UNODC) riferisce che attualmente ci sono più di 800 nuovi farmaci sintetici noti, con circa una nuova sostanza prodotta ogni settimana. Allo stesso tempo, interrompere la produzione di droghe illegali è diventato più difficile; a differenza dei farmaci derivati da colture vegetali, le droghe sintetiche possono essere prodotte ovunque, è possibile acquistare le sostanze chimiche e le attrezzature necessarie. Per rendere più facile questo commercio mortale, i trafficanti hanno sfruttato il boom dell’accesso alle informazioni a livello mondiale e alla tecnologia.

Per commercializzare e vendere i prodotti ai clienti in tutto il mondo, anche direttamente ai tossicodipendenti americani, i produttori di droghe illegali sfruttano il relativo anonimato e la comodità che offre Internet, compreso il “dark web”, le app di messaggistica peer-to-peer crittografate e altre tecnologie emergenti di informazione e comunicazione. A causa dell’estrema potenza degli oppioidi sintetici, piccole quantità possono essere facilmente trafficate attraverso la posta internazionale e spedizioni espresse, oltre ai tradizionali metodi, producendo profitti illeciti non indifferenti. L’uso improprio di questi strumenti rende altamente redditizio il traffico illegale di droga e difficile da individuare, indagare e bloccare. La stragrande maggioranza delle droghe sintetiche emergenti disponibili negli Stati Uniti continuerà a essere prodotta all’estero e i metodi e le posizioni di produzione e traffico continueranno a diversificarsi. Distruggere le catene di distribuzione illegali che negli USA stanno causando migliaia di morti è la principale priorità del Dipartimento di Stato.