Fifa. Sunday Times, per i mondiali del 2010 era stato scelto il Marocco

Pubblicato il 7 Giugno 2015 14:17 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2015 14:17
Il Sunday Times

Il Sunday Times

GB, LONDRA – Registrazioni segrete prodotte e rivelate oggi dal britannico Sunday Times indicano che i mondiali di calcio del 2010 avrebbero dovuto essere assegnati al Marocco, ma il Sudafrica ha pagato mazzette più di quanto Rabat fosse pronta a fare.

Secondo il domenicale, le registrazioni, della cui esistenza era al corrente anche la Fifa, e in particolare il numero 1 Sepp Blatter, in quanto il Sunday Times ha consegnato loro i documenti, sono al centro dell’inchiesta americana attualmente in corso.

Uno dei 24 membri del comitato esecutivo della Fifa, Ismail Bhamjee, del Botswana, conferma che a vincere il voto segreto per organizzare i Mondiali del 2010 e’ stato il Marocco, anche se non esclude che alcuni dei delegati potrebbe avere mentito, essendo il voto segreto.

Fatto sta che il Marocco avrebbe in realtà battuto il Sudafrica di due voti, ma che il risultato ufficiale e’ stato truccato. E anche il Marocco, come il Sudafrica, ha pagato tangenti ad alcuni membri del comitato esecutivo, ma di entità minore.

Tra questi Jack Warner, ex vicepresidente della Fifa, avrebbe ricevuto un milione di dollari dal Marocco. Le registrazioni parlano anche di 1,2 milioni pagati dal Qatar per ottenere i Mondiali del 2022: una voce che e’ già circolata e che il Paese del Golfo smentisce recisamente.