Filippine: storico accordo con i ribelli islamici, “presto regione autonoma”

Pubblicato il 7 ottobre 2012 8:53 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2012 8:53

MANILA – Dopo 40 anni di conflitto e 120mila morti, il Governo di Manila ed i ribelli separatisti islamici hanno raggiunto un accordo di pace per la parte meridionale delle Filippine, a maggioranza musulmana. L’annuncio è stato dato dal presidente delle Filippine Benigno Aquino.

L'”accordo quadro” raggiunto tra Governo e separatisti islamici – ha spiegato il capo dello Stato – traccia una roadmap per creare nel sud del Paese una nuova regione autonoma entro il 2016 quando scadrà il mandato presidenziale.

“Questo accordo apre la strada ad una pace duratura a Mindanao”, ha dichiarato Aquino riferendosi alla regione meridionale dell’arcipelago delle Filippine, quartier generale del Fronte islamico di liberazione Moro (Milf) – circa 12 mila militanti – che dal 1978 combatteva per una maggiore autonomia nel sud del paese.