Filippine: Duterte regala 6 milioni di preservativi alle donne per combattere la povertà

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 gennaio 2017 12:15 | Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2017 12:15
Filippine: Duterte regala 6 milioni di preservativi alle donne per combattere la povertà

Filippine: Duterte regala 6 milioni di preservativi alle donne per combattere la povertà (foto d’archivio Ansa)

MANILA – Il programma contro la povertà del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte passa anche per la distribuzione gratuita alle donne di 6 milioni di preservativi: il discusso “Trump di Manila” ha firmato l'”executive order” per l’attuazione del piano sulla “procreazione responsabile e la salute riproduttiva” allo scopo di assicurare la piena risposta alla contraccezione e alla riduzione della povertà. Le misure tracciano la “nuova famiglia moderna” con uno strumento, gli anticoncezionali, in un Paese tra i più cattolici al mondo e il baluardo del Vaticano in Asia.

Per questo, ha riportato la stampa di Manila, il decreto esecutivo – relativo peraltro a una legge voluta e varata nel 2012 dal predecessore Benigno Aquino III – è destinato a creare attriti con Roma. La normativa affida ai filippini “il diritto a decidere, in modo libero e responsabile, il numero di figli desiderato”. In questo senso, i contraccettivi gratuiti vanno incontro alle 6 milioni di donne stimate che non hanno accesso adeguato alle corrette informazioni in materia.

Aggiunge Cecilia Attanasio Ghezzi su La Stampa:

La legge, che «riconosce il diritto dei filippini a decidere liberamente e responsabilmente sul numero desiderato di figli», è stata duramente combattuta dai movimenti antiabortisti. Vuole affrontare il problema dei 6 milioni di donne del Paese, che non hanno accesso ai contraccettivi, né alla corretta informazione in materia di salute riproduttiva. L’amministrazione Duterte promette di farsi carico delle 2 milioni di donne più povere entro il 2018. Nei prossimi sei mesi, saranno le amministrazioni locali a identificare chi ha più bisogno e a predisporre sul territorio gli strumenti utili a una corretta informazione.

Si tratta di arginare un’emergenza. Secondo un rapporto Onu, che si basa su dati del 2013, le Filippine sono l’unico paese dell’area Asia-Pacifico in cui non è calato il tasso di maternità tra le adolescenti. Nell’arcipelago infatti, una ragazza tra i 15 e i 19 anni ogni dieci ha già un figlio o sta per diventare madre. Gli sforzi del governo rischiano però di trovare ancora una volta la fiera opposizione della Chiesa. L’80 per cento dei filippini è cattolico e, forte di quasi 75 milioni di fedeli, la Conferenza episcopale delle Filippine aveva già portato la legge del 2012 in tribunale. Ma aveva perso.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other