Filippine: Informazioni certe, Eugenio Vagni è ancora vivo, continuano le ricerche

Pubblicato il 14 giugno 2009 11:00 | Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2009 11:37

Eugenio Vagni, l’operatore della Croce Rossa Internazionale sequestrato cinque mesi fa dai ribelli di Abu Sayaf nelle Filippine, e’ ancora vivo. Lo ha reso noto il portavoce della Marina di Manila il tenente colonnello Edgar Arevalo alla radio locale DZBB citando alcuni rapporti dell’intelligence. “Le nostre informazioni sono certe: è vivo” ha detto Arevalo.

Il militare ha anche fatto sapere che le truppe stanno continuando le loro operazioni di ricerca dopo che  cinque soldati e un poliziotto sono rimasti uccisi in un imboscata del gruppo estremista islamico che tiene in ostaggio l’italiano.

Vagni, 62 anni, è stato rapito a gennaio scorso sull’isola di Jolo insieme a altri due dipendenti della Croce Rossa entrambi rilasciati. Secondo le informazioni date dal tenente colonnello Vagni, che soffre di un’ernia, sarebbe nella giungla di Jolo insieme ai rapitori.