Filippine, tifone Phanfone distrugge villaggi e aree turistiche il giorno di Natale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Dicembre 2019 9:14 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2019 9:14
Filippine, tifone Phanfone distrugge villaggi e aree turistiche il giorno di Natale: oltre 20 morti

Filippine, tifone Phanfone distrugge villaggi e aree turistiche il giorno di Natale (foto Ansa)

ROMA – Aumenta il numero dei morti per il tifone nelle Filippine: il bilancio delle vittime causate dal passaggio di Phanfone sulle è arrivato a quota 28. Intanto arrivano notizie dalle zone più colpite rimaste senza internet e connessione telefonica. Con raffiche fino a 200 chilometri orari, il tifone ha seminato distruzione e disagi nelle festività natalizie nella parte centrale dell’arcipelago, dove si trovano alcune delle mete turistiche più gettonate.

La furia di Phanfone il giorno di Natale.

Il tifone si è abbattuto il giorno di Natale su villaggi rurali e aree turistiche delle Filippine centrali. Phanfone, con venti a 195 chilometri orari, ha divelto i tetti degli edifici e abbattuto i pali della corrente elettrica. I danni maggiori e le vittime si contano sull’arcipelago delle Visayas. Gravemente danneggiato anche l’aeroporto di Kalibo.

Anche Papa Francesco prega per le vittime del tifone nelle Filippine.

Mi unisco al dolore che si è abbattuto sulla cara popolazione delle Filippine a causa del tifone Phanfone”. Lo ha detto papa Francesco al termine dell’Angelus. “Prego per le numerose vittime, per i feriti e per le loro famiglie – ha aggiunto -. Invito tutti a recitare con me l’Ave Maria per questo popolo a cui voglio tanto bene”.