Filippine. Violento tifone, almeno 2 morti, 3.500 persone senza tetto

Pubblicato il 11 Maggio 2015 8:31 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2015 8:31
Le devastazioni del tifone Noul

Le devastazioni del tifone Noul

FILIPPINE, MANILA – Un violento tifone che ha colpito il nordest delle Filippine ha ucciso almeno due persone e costretto circa 3.500 persone a lasciare le loro case, soprattutto sulla costa e in montagna. Il tifone Noul si è poi attenuato dopo aver causato frane e smottamenti nella città costiera di Santa Ana, nella regione di Cagayan.

Lunedi mattina l’occhio del tifone era a 65 chilometri a nordest di Basco, con venti a 160 chilometri orari. Secondo le previsioni dovrebbe indebolirsi nelle prossime ore grazie a forti venti che stanno aprendo il fronte della perturbazione.

Entro martedi mattina dovrebbe lasciare le Filippine spostandosi verso il sud del Giappone.