Fine del mondo non arriva il 21 giugno 2020. Su Twitter è “Maya una gioia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2020 9:22 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2020 9:22
Fine del mondo non arriva il 21 giugno 2020. Su Twitter è "Maya una gioia"

Fine del mondo non arriva il 21 giugno 2020. Su Twitter è “Maya una gioia” (Foto Ansa)

ROMA – Anche questa volta, come 8 anni fa, la fine del mondo non è arrivata. La profezia dei Maya che ci aveva già dati per spacciati il 21 dicembre 2012 e poi tornata in auge oggi, 21 giugno 2020, fallisce ancora.

E il popolo di Twitter si scatena tra ironie e battute al grido di “Maya una gioia”. La nuova data fissata per la fine dei tempi era stata ricalcolata sulla base di un presunto errore di lettura del calendario gregoriano, che è stato introdotto nel 1582 al posto di quello giuliano.

La solita bufala alimentata anche dalle strane coincidenze di questo 2020, segnato dalla pandemia del coronavirus e dalle invasioni di cavallette dal Kenya e dal Pakistan fino alla Sardegna.

E sui social il sollievo per la nuova salvezza è esploso con decine e decine di meme e gif dedicati all’argomento da prima della mezzanotte, quando ancora ci si chiedeva quale fosse “l’outfit giusto per l’apocalisse” o se si dovesse “brindare come a Capodanno”.

“00:01 e siamo ancora qua. I Maya definitivamente cancelled dopo l’ennesimo flop”, scherzano i commentatori, mentre immagini di trenini e festeggiamenti si rincorrono sotto gli hashtag #finedelmondo e #maya.

Tanti anche quelli che giocano con l’ormai popolarissima gif di Matteo Salvini. “Non posso dire per la seconda volta che finirà il mondo senza che accada nulla? Ah no, non posso?”.

Ma non è tutto. Il pericolo scampato diventa anche occasione per una strana guerra fra piattaforme social: “Su Instagram – notano – tutti presi male per la fine del mondo e invece qua su Twitter tutti delusi e incazzati perché a mezzanotte e 25 non stiamo ancora facendo il trenino nell’aldilà. Avete ancora dubbi su quale sia il social migliore?”.

La risposta arriva da una schiera di delusi. “Peccato, tocca continuare la dieta”, “mi è arrivato l’addebito del finanziamento.. mai una gioia!”, “i Maya ci hanno trollato di nuovo”, “comunque volevo dire ai Maya che è la seconda volta che mi illudono”, dicono.

Mentre c’è già chi si lancia in ipotesi vagamente inquietanti: “E se fossimo già morti?”. Condivisibile la replica: “Sento mamma che frigge le melanzane. Effettivamente la sua parmigiana è proprio la fine del mondo”. (Fonte: Twitter).