Florida, sparatoria nella base della marina a Pensacola: ucciso l’aggressore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2019 14:54 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2019 17:30
Sparatoria, Ansa

Florida, sparatoria nella base militare (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Una sparatoria è avvenuta nella base della Marina Usa a Pensacola, in Florida. Lo riferiscono i media americani. L’aggressore, entrato armato nella base, si è ucciso. Oltre all’aggressore ci sarebbe almeno altre due vittime e undici feriti. Cinque di questi sono stati ricoverati al Baptist Health Care, sei all’Ascension Sacred Heart. L’aggressore, prima di togliersi la vita, era sotto terapia psicologica ed era scontento dei suoi comandanti.

La base era stata chiusa alle 7 del mattino, dopo la segnalazione che un uomo aveva sparato alcuni colpi. In zona erano subito arrivati i poliziotti e tre eliambulanze per soccorrere i feriti. L’assalto è avvenuto in un edificio che ospita aule. Gli ufficiali della Marina non hanno voluto dire se lo l’aggressore facesse parte del personale militare e se ha sparato dentro una classe. Il killer è stato ucciso da due agenti dello sceriffo: uno è stato ferito a un braccio, l’altro a una gamba.

La base di Pensacola, nella contea di Escambia, ospita più di 16mila militari e 7.400 dipendenti civili. Il nuovo caso arriva ad appena 48 ore dal suicidio di un marinaio che aveva sparato a tre impiegati civili nella base navale di Pearl Harbor.

Fonte: Ansa e Agi.