Francesco, il Papa nero che “viene dalla fine del mondo” di Malachia e Nostradamus

Pubblicato il 14 Marzo 2013 11:28 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2013 11:29
Francesco, il Papa nero che "viene dalla fine del mondo" di Malachia e Nostradamus

Francesco, il Papa nero che “viene dalla fine del mondo” di Malachia e Nostradamus

ROMA – Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio è il Papa nero delle profezie? Il primo Papa non europeo degli ultimi 1.300 anni Francesco appartiene alla Compagnia Di Gesù, i Gesuiti. La suprema autorità della Compagnia di Gesù, il Preposito generale viene comunemente chiamato “Papa nero” per la veste indossata. Per i complottisti e mistici dell’apocalisse il Papa nero sarebbe l’ultimo, l’ultimo Pontefice prima dell’apocalisse. C’è chi sottolinea una frase del discorso di Papa Francesco: “Vengo dalla fine del mondo”.

MALACHIA E NOSTRADAMUS – In questi giorni la trama rossa del complottismo si è sviluppata da Malachia a Nostradamus fino ai cosiddetti segni naturali misteriosi. Primo tra tutti Malachia, il quale ha lasciato in eredità al mondo cattolico (e no) un testo in latino, il Prophetia Sancti Malachiae nel quale vengono descritti tutti i Papi con un breve motto fino all’ultimo pontificato, quello di Pietro il Romano prima della distruzione di Roma e del Giudizio Universale.

Nbc News nei giorni scorsi ha collegato Malachia, Nostradamus e la cometa Ison. Nostradamus scrisse che l’ultimo Papa sarebbe “fuggito da Roma nel mese di dicembre, quando la una grande cometa sarà visibile anche di giorno”. Nostradamus non si è poi sbagliato di molto visto che lacometa Ison è stata visibile negli ultimi due mesi con la sua coda lunga circa 40mila chilometri.

GESUITI, 11 SETTEMBRE E COMPLOTTI VARI – La Compagnia di Gesù, i Gesuiti, sono tra le istituzioni religiose più influenti e potenti al mondo. Tanto potente da far parte dei soggetti indicati nel controllo mondiale della popolazione umana. C’è anche chi li tiene responsabili dell’attentato dell’11 settembre. Altro che arabi, in molti sostengono che i gesuiti hanno festeggiato nei secondi immediatamente successivi all’attentato dell’11 settembre.  Altri parlando dell’influenza dei Gesuiti sul potere bancario mondiale. Altro  Papa, altro complotto.