Giappone. Morti “radioattivi” a Fukushima. “Lasciateli lì, è pericoloso toccarli”

Pubblicato il 1 Aprile 2011 10:19 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2011 10:41

FUKUSHIMA – Sono rimasti lì i morti di Fukushima, nessuno li vuole spostare, “lasciateli lì, sono radioattivi”. Sono circa mille i corpi che dopo il terremoto e lo tsunami dell11 marzo in Giappone stanno marcendo vicino alla centrale incriminata che è stata danneggiata dal sisma.

Non sono stati cremati, nessuno li ha sepolti e in quella zona che è stata interdetta  ai voli aerei prima e alle persone poi, non va nessuno tranne gli eroi, gli addetti che avrebbero dovuto riparare i danni ai reattori.

“Una volta deceduti, sono stati esposti a dosi enormi di radioattività”, dice un agente di Okuma, nella prefettura di Fukushima, a circa 5 chilometri dalla centrale. “Stiamo adesso studiando il modo per poterli avvicinare senza mettere a repentaglio la vita dei medici, dei parenti ma anche di lavora alla morgue, perché potrebbero tutti venire pesantemente irradiati dai cadaveri”.