Furio Ferrari, chirurgo scomparso a Panama è morto: identificato il corpo

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 18:36 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 18:41
Furio-Ferrari-morto-Panama

Furio Ferrari, chirurgo scomparso a Panama è morto: identificato il corpo

TORINO – Oramai non ci sono più dubbi: Furio Ferrari è morto. La polizia di Panama ha identificato il cadavere del chirurgo plastico torinese, scomparso lo scorso 26 novembre in circostanze ancora da chiarire.

A renderlo noto è stata l’ex compagna dell’uomo, Virginia Sanchesi, riferendo quanto comunicatole oggi dalla Farnesina, che sta ancora indagando sulle misteriose circostanze della sua morte, forse un omicidio.

“La notizia non fa che confermare quanto purtroppo temevamo da tempo – ha detto la donna – Furio non era mai sparito per così tanto tempo senza dare sue notizie”. L’uomo viveva da tempo in Centro America. Dopo aver abbandonato la professione medica, si era dedicato alla compravendita di immobili.

Nel 2008 alcune sue pazienti, attraverso la trasmissione “Mi manda RaiTre”, lo avevano accusato di avere utilizzato un prodotto importato senza autorizzazione dalla Cina. In particolare, una donna che si era sottoposta al filling, aveva contratto un’infezione, riportando danni fisici e psicologici.

In Centro America si era rifatto una vita: da sei anni era sposato con una manager messicana, Marialena Vallerino Ferrari, anche lei morta e seppellita nei giorni scorsi a Panama. Non è chiaro, al momento, se i due siano morti insieme.

 

Ferrari lascia tre figli: Elodie, nata dalla relazione con la Sanchesi, Simone e Maria Novella avuti dalla prima moglie.