Gaia Trimarchi, 7 anni, muore in vacanza nelle Filippine: punta dalla medusa più velenosa al mondo

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 agosto 2018 17:22 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2018 14:08
Gaia Trimarchi, 7 anni, muore in vacanza nelle Filippine: punta dalla medusa più velenosa al mondo

Gaia Trimarchi, 7 anni, muore in vacanza nelle Filippine: punta dalla medusa più velenosa al mondo

MANILA – Stava facendo il bagno, quando è stata sfiorata dalla box jellyfish, la medusa più velenosa al mondo. E’ morta così Gaia Trimarchi, 7 anni appena, mentre era in vacanza con la mamma nelle Filippine. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

La bimba, che è originaria di Roma e ha il papà italiano, si trovava in gita sull’isola di Sabitang Laya, con la mamma filippina, uno zio e un cugino. Stava raccogliendo conchiglie a riva, quando si è messa a gridare dal dolore. La mamma Romanita Cabanlong, ha raccontato disperata: “Ho visto la parte superiore della gamba diventare viola”.

Subito è scattato l’allarme: ci è voluta mezzora di barca per trasportare la bambina sull’isola più grande di Caramoan e poi altri dieci minuti fino all’ospedale. Ma al suo arrivo per Gaia non c’era più nulla da fare: è stato dichiarato il decesso per una grave reazione allergica.

Che cos’è la box jellyfish

Secondo quanto riferiscono i media locali la bimba sarebbe stata punta da una box jellyfish, una delle meduse più velenose e pericolose al mondo. Secondo gli esperti si tratta di una medusa con sessanta tentacoli, ognuno dei quali composto da 500mila terminazioni velenose.

La sostanza velenosa è ad azione rapida e può causare arresti cardiocircolatori nel giro di pochi minuti. Il dolore causato dalla puntura stessa è incredibilmente intenso, e può causare morte da shock.