Gammy, il bimbo in affitto abbandonato. Parla il padre crudele: “Io non sapevo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Agosto 2014 15:09 | Ultimo aggiornamento: 4 Agosto 2014 15:09
Gammy, il bimbo in affitto abbandonato. Parla il padre crudele: "Io non sapevo"

Gammy, il bimbo in affitto abbandonato. Parla il padre crudele: “Io non sapevo”

SYDNEY – “Non sapevamo nulla dell’esistenza di Gammy“. A parlare è il padre adottivo del bimbo, che secondo la madre surrogata è stato abbandonato perché affetto da sindrome di Down e da una rara malformazione cardiaca. I genitori adottivi dunque negano di aver abbandonato il bambino e spiegano le loro ragioni.

La coppia di australiani, che ha pagato 15mila dollari per l’affitto della madre surrogata thailandese, spiega ai media:

“Stando a quanto raccontato dal padre ai media australiani, infatti, il medico della clinica in cui ha partorito la giovane madre thailandese avrebbe detto ai genitori adottivi che era nata solo una bambina, la sorella gemella di Gammy. Per questo, racconta ancora l’australiano, loro hanno portato a casa solo lei”.

Poi sul web è partita la gara di solidarietà per il piccolo Gammy, che ora ha 6 mesi e ha bisogno di un’operazione al cuore molto costosa, e i genitori adottivi avrebbero scoperto della sua esistenza, scrive Il Messaggero:

“Quando poi lui e la moglie hanno provato ha ricontattare l’agenzia tramite la quale avevano trovato la madre surrogata – e con cui avevano avuto in precedenza molti problemi tanto da definire l’esperienza «traumatica» – si sono sentiti rispondere che e non esisteva più”.