Gaza: blitz delle forze speciali israeliane, travestiti da donna. Uccisi capo di Hamas e sei militanti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2018 13:12 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 14:14
Gaza: blitz delle forze speciali israeliane, uccisi capo di Hamas e sei militanti. Erano travestiti da donna

Gaza: blitz delle forze speciali israeliane, uccisi capo di Hamas e sei militanti. Erano travestiti da donna

ROMA – C’è anche un soldato israeliano tra le vittime della nuova ondata di combattimenti scoppiata ieri tra le forze dello Stato ebraico e i militanti palestinesi nella Striscia di Gaza. A sud della Striscia, vicino Khan Yunis, il blitz israeliano ha provocato la morte di Nour Barake, capo militare delle Brigate Al Qassam, il braccio armato di Hamas, e di altri sei miliziani. Benjamin Nethanyahu, il premier, ha interrotto la sua visita a Parigi per tornare immediatamente in patria.

La notizia è stata confermata da entrambe le parti, con gli israeliani che hanno smentito tentativi di rapimento o di esecuzioni mirate. Quello che non era noto del blitz, sono le modalità con cui è maturato. Secondo il Daily Mail che cita fonti Twitter gli uomini delle forze speciali israeliane hanno raggiunto il sud di Gaza a bordo di un’auto civile e travestiti da donne. 

Il capo di stato dell’esercito Gadi Eisenkot ha tagliato corto parlando di “un’azione importante per la sicurezza di Israele”. “Le forze dell’esercito e dell’aviazione – ha proseguito offrendo le condoglianze alla famiglia dell’ufficiale israeliano ucciso – hanno combattuto bene ed eroicamente”. L’esercito ha comunque deciso di rinforzare le proprie truppe nel sud ed è pronto ad “operare se necessario, a piena forza”. Oggi si svolgeranno in diverse località della Striscia i funerali dei membri di Hamas uccisi nello scontro a fuoco e nei successivi attacchi dell’aviazione israeliana.