Gaza, tregua finita. Hamas e Israele si accusano a vicenda: la guerra continua

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2014 12:13 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2014 12:13
Gaza, tregua finita. Hamas e Israele si accusano a vicenda: la guerra continua

(Foto LaPresse)

TEL AVIV – “Hamas ha violato la tregua“, dice Israele. “Non è vero, sono loro a non aver rispettato gli impegni“, replica secco Hamas. Le due nazioni si accusano a vicenda mentre nella Striscia di Gaza la tregua umanitaria di 72 ore annunciata la mattina del 1° agosto è finita in poche ore. I morti tra i palestinesi e i soldati israeliani continuano ad aumentare. Oltre 1450 cittadini palestinesi morti in 25 giorni di guerra sotto le bombe di Israele.

ISRAELE – “Una volta ancora Hamas e le altre organizzazioni terroristiche a Gaza hanno violato il cessate il fuoco per il quale si erano impegnate davanti al segretario di stato Kerry e al segretario generale dell’Onu”. Il governo di Israele ha così accusato Hamas prima di iniziare con i bombardamenti, con cui altre 14 palestinesi sono rimasti uccisi la mattina del 1° agosto.

HAMAS – ”Questo è quello che ci aspettiamo da un nemico che non rispetta mai i suoi impegni”, ha replicato il portavoce di Hamas Moussa Abu Marzouk – ripreso dai media israeliani: “Siamo impegnati al cessate il fuoco fino a quando l’occupante lo è”.

“TREGUA FINITA” – Per Israele la tregua è dunque finita: secondo un tweet di un giornalista di Haaretz, il governo avrebbe informato l’inviato dell’Onu nella zona Robert Serry che l’interruzione dell’azione militare è a questo punto da considerarsi finita.