Gb e Somalia. Hague propone un centro anti pirati alle Seychelles

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 12:14 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 12:40

LONDRA – Alla vigilia della Conferenza Internazionale di Londra sulla Somalia il ministro degli esteri britannico William Hague ha annunciato la creazione di un centro incaricato di facilitare le azioni giudiziarie contro i pirati.

Il centro, in coordinamento con l'Interpol, aprira' in autunno alle Seychelles con il finanziamento del governo britannico e dell'Olanda e avra' il mandato di accumulare prove contro i sospetti pirati e le loro reti per poterli portare in giudizio.

''Il problema della pirateria e' che non puo' essere trattata unicamente in base al diritto del mare'', ha detto Hague. La Gran Bretagna finanziera' il centro con 500 mila sterline e fornira' il primo direttore.