Attentato Tunisia, un ricercato è in Libia e vuole arrivare col barcone in Europa

Pubblicato il 1 luglio 2015 14:59 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2015 16:45
Rafik Tayari

Rafik Tayari

GB, LONDRA – Rafik Ben Mohammed Najib Ben Ali Al Tayari, ovvero Rafik Tayari, 24 anni di Tunisi, uno dei due ricercati per la strage di Sousse per i quali il ministero dell’Interno tunisino ha emesso un mandato di cattura, sarebbe attualmente in Libia in attesa di imbarcarsi illegalmente per raggiungere l’Europa.

E’ quanto scrivono il Sun e il Mailonline che hanno intervistato il padre di Rafik.  Mohamed, 48 anni autista di taxi a Tunisi, insiste nel proclamare l’innocenza di suo figlio, ma non nasconde che il ragazzo starebbe tentado di arrivare in Europa attraverso un barcone di migranti nel Mediterraneo. «La polizia sa che è in Libia. Non capisco perchè abbiano voluto terrorizzarci e perquisire la nostra abitazione». Mohamed ha detto che suo figlio è il più grande dei tre fratelli, ha studiato international business all’Università e sa parlare inglese, francese e italiano.

Nel 2012 tentò il concorso per diventare poliziotto ma senza fortuna. Dopo ha lavorato nei call center come contabile. Dalla Libia chiamava casa ogni sei settimane o due mesi, ma senza mai dove dire si trovava, aggiunge il padre.