Gerusalemme, Hamas proclama “giornata di collera” dopo scontri Spianata Moschee

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 luglio 2015 15:51 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2015 15:51
Spianata Moschee, Hamas proclama 'giornata collera'

Scontri Spianata Moschee, Hamas proclama “giornata collera”

GERUSALEMME – Venerdì ‘‘giornata di collera’‘ a Gerusalemme e in tutta la Cisgiordania. L’ha proclamata Hamas dopo gli scontri di domenica scorsa all’ingresso della moschea al-Aqsa fra attivisti palestinesi e reparti della polizia israeliana.

In un comunicato, gli islamisti di Gaza esprimono grande indignazione per il ripetersi di visite di ebrei alla Spianata delle Moschee e fanno appello ai palestinesi affinché venerdì scendano in strada e affrontino le forze di sicurezza israeliane che da domenica presidiano in maniera massiccia la capitale.

Gli scontri nel luogo sacro erano cominciati proprio quando alcune decine di palestinesi avevano tentato di impedire l’accesso alla Spianata delle Moschee ai religiosi israeliani, recatisi sul posto per festeggiare il Tishà Beav, giornata di digiuno in cui si commemora la distruzione dei templi biblici di Gerusalemme.