Gheddafi ucciso, Barroso e Van Rompuy: "Finita era dispotismo"

Pubblicato il 20 ottobre 2011 15:58 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 17:58

BRUXELLES – La ''riferita morte'' di Muhammar Gheddafi ''segna la fine di un'era di dispotismo e repressione della quale il popolo libico ha sofferto troppo a lungo''. Cosi' i vertici Ue, il presidente della Commissione Jose' Manuel Barroso ed il presidente permanente del Consiglio Herman Van Rompuy, in una dichiarazione congiunta.