Giappone, arrestato il serial killer di Twitter: attirava le vittime sul social, poi le macellava

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Settembre 2018 11:12 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2018 11:12
serial killer di Twitter

Serial killer di Twitter arrestato in Giappone: attirava le vittime sul social, poi le macellava

TOKYO (GIAPPONE) – Takahiro Shiraishi, 27 anni, conosciuto come il “serial killer di Twitter”, è stato incriminato dalla giustizia giapponese per nove omicidi. Shiraishi ha ammesso le uccisioni di tutte e nove le vittime.

Il 27enne conservava a casa sua le parti smembrate delle persone che aveva ucciso. I cadaveri sono stati rinvenuti il giorno di Halloween dello scorso anno in una vera e propria casa degli orrori a Tokyo. Otto delle nove vittime avevano tra i 15 e i 26 anni.

Quando la polizia fece irruzione in casa del serial killer, si trovò di fronte ai corpi di nove persone fatti a pezzi e divisi in 240 parti, alcune delle quali contenute in congelatori, altre messe un po’ a caso. Resti umani sono stati trovati anche nella scatola degli attrezzi e nella lettiera del gatto.

Secondo i media nipponici, la procura ha deciso di procedere tagliando corto con gli esami psichiatrici che dovrebbero stabilire sulla sua capacità di intendere e di volere, dopo che questi test sono stati condotti già per cinque mesi.