Giappone, bimbo di 5 anni muore soffocato nella lavatrice: il padre stava dormendo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 gennaio 2018 12:30 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2018 12:30
Giappone, bimbo muore lavatrice

Una lavatrice

TOKYO – Tragedia a Osaka, in Giappone, dove un bambino di 5 anni è morto dopo esser stato lasciato per breve tempo incustodito dal padre. Secondo la ricostruzione della polizia, la curiosità avrebbe spinto il bambino ad arrampicarsi all’interno della lavatrice, il cui portellone frontale era stato lasciato incautamente aperto.

Malgrado l’elettrodomestico non fosse in funzione e privo di acqua al suo interno, la porta si sarebbe chiusa creando assenza di ossigeno, intrappolando il bambino senza la possibilità di uscire.

Il padre – che stava dormendo al primo piano – ha trovato il figlio privo di sensi e ha chiamato subito un’ambulanza, ma per il bambino non c’è stato nulla da fare. La lavatrice si trovava al piano terra dell’abitazione. Il meccanismo di sicurezza che blocca l’apertura del portellone non era stato attivato.

L’incidente presenta delle similitudini con un altro dramma familiare accaduto nel 2015 nella città di Ome, con un un bambino di 7 anni ancora una volta vittima della disattenzione. Da quella circostanza l’Associazione di categoria giapponese che riunisce i produttori di elettrodomestici ha incrementato la campagna di prevenzione nei confronti dei genitori, per avvertirli dei possibili rischi rappresentati dai pannelli frontali delle lavatrici, raccomandando l’utilizzo di ogni precauzione per assicurare la chiusura della porta, anche quando la lavatrice è spenta.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other