Giappone, arrestato serial killer: cadaveri smembrati in casa, teste nel frigo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 ottobre 2017 12:19 | Ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2017 12:19
giappone-serial-killer

Giappone, nove corpi smembrati nel frigo: arrestato serial killer

TOKYO – Almeno nove cadaveri, parte dei quali mutilati, sono stati trovati all’interno di una abitazione di Zama, poco fuori Tokyo, in Giappone. Il macabro ritrovamento è stato fatto dalla polizia dopo una perquisizione avvenuta a casa di Takahiro Shiraishi, 27enne, in seguito alla scomparsa di una ragazza di 23 anni, con cui aveva precedentemente scambiato dei messaggi su una piattaforma online.

I corpi smembrati in bagno con una sega

Secondo le prime ricostruzioni, Shirashi avrebbe fatto a pezzi le sue vittime in bagno, probabilmente con la sega che è stata ritrovata nella sua camera. I vicini hanno riferito di aver sentito cattivo odore provenire dall’abitazione: alcuni dei corpi erano in parte decomposti. Il giovane avrebbe buttato nella spazzature pezzi dei cadaveri ed organi e tenuto le teste e altri parti del corpo nel frigo.

“Ha ammesso di aver smembrato i cadaveri, di averli messi nel frigo portatile e di averlo coperto con della lettiera per gatti — ha spiegato un portavoce della Polizia metropolitana di Tokio —. Ha ammesso di aver voluto nascondere i corpi delle persone che aveva ucciso pensando di occultare le prove”.