Giulio Brusadelli, in carcere a Cuba per 3 grammi di marijuana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2014 12:43 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2014 12:43
Giulio Brusadelli, arrestato a Cuba per 3 grammi di marijuana

Giulio Brusadelli, arrestato a Cuba per 3 grammi di marijuana

ROMA – Giulio Brusadelli, 34enne, si trova detenuto a Cuba con l’accusa di traffico di droga, nonostante con sé avesse poco più di tre grammi di marijuana.

La famiglia di Giulio, residente a Roma, non trova pace ed ha chiesto al senatore Pd Luigi Manconi, presidente della onlus “A buon diritto”, oltre alla Farnesina e all’ambasciata italiana a L’Avana, di intervenire.

Il ragazzo, che da circa vent’anni soffre di crisi depressive, dopo essere stato fermato dalla polizia si è visto recapitare la pesante accusa di spaccio di droga. Un’accusa che non è mai stata provata fino in fondo, ma Giulio è stato condannato a quattro anni di carcere da scontare dopo il ricovero e la disintossicazione.

I genitori di Giulio Busadelli, come riporta il Messaggero, sono riusciti a incontrare il figlio lo scorso 28 agosto nel reparto psichiatrico dell’ospedale Juan Bruno Vayas, a Santiago di Cuba. Per questo motivo chiedono l’intervento delle istituzioni: “Giulio era in stato catatonico, visibilmente depresso e dimagrito, incapace di parlare e di riconoscere i suoi stessi genitori”.