Finto Grande Fratello in Turchia: liberate 9 donne ostaggio

Pubblicato il 11 Novembre 2011 18:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2011 18:27

ISTANBUL – Nove ragazze sono state indotte a partecipare a un finto reality e poi tenute prigioniere mentre le loro immagini nude sono state vendute on-line.

La polizia militare turca ha preso d’assalto una villa di Istanbul per salvare le donne questa settimana. Sono state tenute prigioniere per due mesi dopo essere state indotte a pensare che fossero in onda su un’importante televisione turca. I rapitori hanno registrato le ragazze e venduto sul web i metraggi di quando erano nude. Sembra che le donne non abbiano subito molestie sessuali direttamente. Erano, però, indotte a combattere l’una contro l’altra, a indossare bikini succinti e a ballare nella piscina della villa.

Per tenerle in casa, prima dell’inizio del presunto show, sono state costrette a firmare un contratto nel quale accettavano di pagare una penale di $ 30.000 se avessero lasciato nei primi due mesi.

Una banda di quattro persone che vivevano nella villa, e che presumibilmente controllavano il tutto, sono stati arrestati ma rilasciati sotto custodia. Il leader della banda, che ha venduto le immagini delle donne su internet, è ancora disperso.