Guarda tv con nonno, proiettile vagante la uccide: famiglia dona il cuore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 novembre 2014 12:15 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014 12:15
Guarda tv con nonno, proiettile vagante la uccide: famiglia dona il cuore

Guarda tv con nonno, proiettile vagante la uccide: famiglia dona il cuore

MILWAUKEE Stava guardando la tv sulle gambe del nonno quando una serie di proiettili è stata esplosa dalla strada da due uomini che ancora non hanno un volto e un nome: dodici colpi, cinque dei quali hanno sfondato i vetri delle finestre di casa Petersen. Uno ha colpito alla testa la piccola che si è accasciata tra le braccia del nonno. Inutile la corsa in ospedale: la bimba è morta poco dopo.

“Non c’è una ragione plausibile che possa spiegare questo spietato atto violento – ha detto il capo della polizia di Milwaukee, Ed Flynn – Non ho idea di cosa sia passato per la mente di queste persone. Li prenderemo e andranno in prigione”.

“Crediamo che questo proiettile potesse colpire chiunque – ha continuato Flynn – questo crimine odioso e inspiegabile non riguarda solo la famiglia ma tutti noi”.

Non potrò più dormire fino a quando i responsabili non verranno trovati – ha detto la la zia di Laylah, Jocelyn Petersen – Questo è più di un semplice omicidio di una bimba di 5 anni. Abbiamo bisogno di giustizia per lei”.

“Non ho mai sentito un dolore così forte nella mia vita – ha detto il papà – Tutto quello che ho sempre cercato di fare è dare il meglio di me stesso per garantire ai miei figli la vita che meritano. Adesso niente ha più senso”.