Guasto all’aereo Air France, 282 passeggeri bloccati per tre giorni in Siberia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 15:58 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 15:58
guasto aereo siberia

Guasto all’aereo Air France, 282 passeggeri bloccati tre giorni in Siberia

MOSCA – Domenica scorsa, 282 passeggeri diretti a Shanghai da Parigi su un volo della compagnia francese Air France, sono rimasti bloccati tre giorni in un aeroporto in Siberia, nel nord della Russia. Il loro aereo ha dovuto eseguire un atterraggio di emergenza a causa di un guasto che non ha permesso al pilota di proseguire fino a Shanghai.

I passeggeri hanno trascorso tre giorni in una località remota della Siberia, dove le temperature raggiungono anche i meno 20 gradi.

Il Boeing 777-300ER è stato indirizzato verso la città di Irkutsk, città di 600.000 abitanti vicina al lago Baikal, nella Siberia orientale, dopo che era stato segnalato un “problema tecnico” e la cabina si era riempita di fumo, secondo quanto riferito da Air France in una nota.

L’aereo è atterrato senza problemi. Nessuno dei passeggeri a bordo è rimasto ferito.

Dopo aver capito che la riparazione del velivolo avrebbero richiesto molto tempo, la compagnia francese ha fatto partire un secondo volo per portare i passeggeri rimasti bloccati a Irkutsk fino in Cina.

Secondo una passeggera raggiunta telefonicamente dall’Afp, i viaggiatori sono rimasti bloccati per diverse ore sulle loro poltrone prima che le autorità russe autorizzassero lo sbarco per raggiungere un loro hotel.