Guy Laliberté, arrestato il fondatore del Cirque du Soleil: “Coltiva marijuana nel suo atollo in Polinesia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2019 21:35 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2019 21:35
Guy Laliberté, arrestato il fondatore del Cirque du Soleil: "Coltiva marijuana nel suo atollo in Polinesia"

Guy Laliberté, il fondatore del Cirque du Soleil (foto ANSA)

ROMA – Guy Laliberté, il co-fondatore della compagnia di spettacoli circensi Cirque du Soleil, è stato arrestato nella Polinesia francese con l’accusa di coltivare marijuana. Il miliardario canadese, riferisce la BBC, ha precisato che le piante coltivate sulla sua isola privata di Nukutepipi erano solo a scopo “medico e strettamente personale”, e non a fini di spaccio. Secondo le tv locali, l’arresto è scattato dopo il fermo – alcune settimane fa – di un associato di Laliberté sul cui cellulare sono state trovate diverse foto della piantagione.

L’ex mangiafuoco ha fondato il Cirque du Soleil nel 1984, uno degli spettacoli più grandi del mondo, che ha all’attivo 14 spettacoli in tournée e 10 spettacoli stabili all’anno per un totale di cinquemila dipendenti. I suoi record non finiscono qui. Nel 2009 fu il settimo essere umano a girovagare come turista nello spazio a bordo della navicella Soyuz. Nello stesso periodo è stato il protagonista di un libro in cui veniva descritto come un “amante di droga e se**o selvaggio”.

Nel 2015 il Cirque du Soleil è stato venduto a investitori statunitensi e cinesi, ma Laliberté ha continuato a mantenerne una quota di minoranza. Poi è arrivato anche l’acquisto dell’atollo in Polinesia, dove ha vi ha costruito 16 ville di lusso e che da questa estate affitta per la modica cifra di 900mila euro alla settimana.

Fonte: BBC.