Haiti: attaccato convoglio di cibo, per l’Onu sicurezza “volatile”

Pubblicato il 2 Febbraio 2010 15:06 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2010 15:10

Distribuzione di cibo a Port-au-Prince

La situazione sul fronte della sicurezza ad Haiti resta «stabile, ma potenzialmente volatile», hanno affermato oggi le Nazioni Unite, dando notizia di un attacco contro un convoglio di aiuti da parte di un «gruppo armato».

L’incidente si è verificato all’aeroporto di Jeremie (sud-ovest), dove un gruppo armato ha attaccato un convoglio di cibo. Secondo la Minustah (la missione dell’Onu ad Haiti), sono stati sparati colpi di avvertimento, afferma l’Ufficio dell’Onu per gli affari umanitari (Ocha) nell’ultimo rapporto sulla situazione ad Haiti dopo il terremoto del 12 gennaio scorso.

La presenza della polizia haitiana – precisa l’Ocha – è in aumento e pattugliamenti congiunti con la polizia dell’Onu coprono adesso molte aree della capitale. Infine a Jacmel (sud) 33 detenuti scappati dalle prigioni sono stati arrestati.