Halloween nel sangue: in California 3 o 4 morti in una sparatoria a una festa

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 1 Novembre 2019 12:00 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2019 8:23
Halloween nel sangue negli Stati Uniti: in California 3 o 4 morti in una sparatoria a una festa

Halloween nel sangue negli Stati Uniti (foto d’archivio Ansa)

ROMA – La notte di Halloween finisce nel sangue in California. Diverse persone sarebbero rimaste uccise in una sparatoria avvenuta durante una festa a Orinda, nella California del Nord. Lo riportano vari media internazionali, alcuni dei quali indicano in tre o quattro il numero delle vittime, e diversi feriti. Al momento però le autorità non hanno fornito dettagli sul numero delle persone coinvolte.

Chicago: bambina ferita da proiettile la notte di Halloween.

La notte di Halloween diventa tragedia a Chicago, dove una bambina di 7 anni è rimasta gravemente ferida da un proiettile vagante. La piccola stava facendo insieme alla sua famiglia il giro del vicinato per il tradizionale “dolcetto o scherzetto” quando all’improvviso è stata raggiunta da un proiettile all’altezza della nuca. La bimba, che era travestita da ape, è ora ricoverata in ospedale e versa in gravi condizioni. Sarebbe la vittima involontaria di una sparatoria, trovatasi nel mezzo di un gruppo di persone all’interno del quale improvvisamente qualcuno ha aperto il fuoco.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza legato alle armi da fuoco a Chicago, una vera e propria piaga della città ormai da anni. “È inaccettabile”, ha commentato il portavoce della polizia di Chicago Rocco Alioto, come riporta NBC Chicago. 

La sparatoria è avvenuta nel quartiere di Little Village, zona ovest di Chicago, e anche un uomo di 31 anni è stato colpito lievemente. Lui e la bimba si trovavano sulla 26esima strada quando alcuni uomini hanno aperto il fuoco. Il 31enne è stato colpito alla mano sinistra e la bimba nella parte inferiore del collo, ha detto la polizia. Non c’è alcuna relazione tra le vittime. In un video pubblicato da NBC Chicago, si sentono sette spari e si vedono le persone che corrono. Il portavoce della polizia di Chicago Anthony Guglielmi ha spiegato che la bimba non era l’obiettivo degli spari. (Fonti Ansa e Nbc).