Harvard, allarme bomba: ma era solo uno “scherzo anti-esami”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2013 22:18 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2013 22:18

 

Harvard, allarme bomba: ma era solo uno "scherzo anti-esami"

Uo degli edifici di Harvard

NEW YORK – Allarme bomba alla Harvard University, uno degli atenei più antichi e prestigiosi degli Stati Uniti: la mattina di oggi 17 dicembre, è arrivato l’ordine di evacuare quattro edifici del campus di Cambridge, nei pressi di Boston, mentre in tre di essi molti studenti si preparavano a dare gli esami di fine semestre, che sono stati in buona parte pertanto cancellati. E a quanto pare, peraltro non tutti se ne sono rammaricati.

Secondo The Harvard Crimson, il giornale dell’ateneo, quandoè stato annunciato che la sessione di esami previsti nell’area isolata dalla polizia era stata cancellata, in alcune classi gli studenti hanno applaudito. Le autorità’ del Massachusetts e di Boston, ancora sotto tensione sin dall’attentato alla maratona dello scorso aprile, hanno invece preso la cosa molto sul serio. Anche il presidente Obama, che da studente ha frequentato la facoltà’ di giurisprudenza di Harvard, è stato prontamente informato, ha fatto sapere la Casa Bianca. La minaccia è arrivata per email, hanno riferito alcune fonti, secondo altre è invece stata formulata con una telefonata anonima.

In ogni caso, nel mirino c’erano esplicitamente quattro edifici nel cuore del campus: il Thayer, il Sever Hall e l’Emerson Halls, ovvero un dormitorio per gli studenti e due biblioteche, oltre allo Science Center. Attraverso twitter, Facebook e il suo sito web, l’università, che ha 21 mila studenti ed è stata fondata nel 1636, ha subito reso noto che ”il dipartimento di Polizia della Harvard University ha ricevuto stamattina informazioni non confermate” secondo cui nei quattro edifici sarebbe stato piazzato dell’esplosivo. E per ”precauzione” i quattro edifici sono stati evacuati, perché il ”focus” di Harvard ”è la sicurezza dei suoi studenti e dello staff dell’ateneo”.

Allo stesso tempo, squadre di artificieri, agenti di polizia del Massachusetts e dell’Fbi hanno raggiunto il campus e hanno dato il via a ricerche palmo a palmo, per verificare la consistenza della minaccia. Col passare delle ore è però diventato sempre più chiaro che si è trattato di un falso allarme, di uno scherzo, o addirittura, come ha insinuato qualcuno, dell’iniziativa di qualche studente per rinviare gli esami.

Quando le indagini ancora non erano state completate, due fonti della sicurezza citate dalla Cnn hanno affermato che con ogni probabilita’ e’ stata solo una beffa. Ad alimentare la tensione e’ poi anche arrivato quasi contemporaneamente l’allarme in un altra universita’ di Boston, la UMass, dove con una telefonata era stata segnalata la presenza di una persona armata nel campus ed e’ stato quindi evacuato un edificio. Poi, e’ venuto fuori che si trattava di un falso allarme, come un falso allarme c’è stato il mese scorso anche in un altro dei più famosi atenei americani, Yale, dove per un giorno intero si e’ cercato un inesistente uomo armato. Tuttavia, con tanti veri allarmi nelle scuole o nelle università, e vere sparatorie, nessuno sembra in fondo prendersela piu’ di tanto quando poi viene fuori che si tratta solo di uno scherzo, per quanto, visti i molti precedenti, di pessimo gusto. .