Harvey Weinstein, 19 milioni di dollari per risarcire le sue vittime

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Luglio 2020 11:17 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2020 11:21

Harvey Weinstein, le vittime dell’ex produttore cinematografico condannato a 23 anni di prigione per aggressione se**uale, avranno a disposizione un fondo di risarcimento per un totale di circa 19 milioni di dollari.

Lo hanno concordato i legali dell’ex boss di Miramax con la Procura di New York, secondo quanto riporta la Cnn.

Il fondo, per l’esattezza di 18.875.000 dollari, sarà distribuito non solo tra le donne che hanno subito abusi se**uali da parte di Weinstein.

I soldi verranno distrubuiti anche alle ex dipendenti della Weinstein Company che “hanno vissuto in un ambiente di lavoro ostile, hanno subito molestie se**uali e sono state discriminate sul luogo di lavoro”.

A renderlo noto è l’ufficio del Procuratore Generale di New York.

L’accordo dovrà essere approvato adesso sia dalla Corte distrettuale, sia dalla Corte fallimentare che presiede il caso di bancarotta della Weinstein Company.

Harvey Weinstein nel 1999 fu colpito da una infezione ai genitali 

Il produttore cinematografico, nel 1999 avrebbe sofferto di un’infezione acuta ai genitali nota come “gangrena di Fournier“che comporta una deformità.

E’ quanto rivela il Daily Mail in un articolo uscito nelle settimane scorse.

La gangrena di Fournier è “un’infezione acuta ai genitali a cui sono soggetti i diabetici e gli uomini di mezza età”.

In una dichiarazione pubblica del 2017, quando Weinstein ha tentato di spiegare la rabbia e la dipendenza dal sesso Weinstein ha accennato ad una sorta di “trauma” fisico.

All’epoca aveva affermato: “I veterani mi dicono che soffro di Ptsd”, disturbo post-traumatico da stress (fonte: Ansa, Cnn)