Hong Kong, trader inglese uccide due prostitute, una in valigia, una nuda in salotto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 novembre 2014 13:13 | Ultimo aggiornamento: 2 novembre 2014 17:29
Hong Kong, Rurik Jutting arrestato per due donne uccise, una in valigi

Il residence dove sono stati trovati i corpi

HONG KONG – Un trader inglese di 29 anni, Rurik Jutting secondo quanto scrive il Daily Mail, è stato arrestato a Hong Kong con l’accusa di aver ucciso due giovani prostitute, una delle quali ritrovata dentro una valigia.

I corpi di entrambe le vittime sono stati trovati sabato al trentunesimo piano di un edificio nel quartiere residenziale di Wanchai, nel centro di Hong Kong, dove vivono molti stranieri.

Secondo la stampa locale, si tratterebbe di prostitute provenienti dal sud-est asiatico: una delle vittime, sui 25-30 anni, era distesa nuda in salotto e aveva ferite al collo e glutei mentre il corpo dell’altra, in avanzato stato di decomposizione, era stato chiuso in una valigia sul balcone. La donna era stata decapitata e le sue mani e gambe erano legate.

L’uomo, che lavora per la Bank of America Merrill Lynch a Hong Kong, è stato interrogato dalla polizia. Secondo le prime ricostruzioni è stato lui stesso a chiamare la polizia.