Il Touil di Tunisi…non si chiama Touil: l’uomo in foto è Nureddin, ricercato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2015 18:32 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2015 18:42
Abdel Majid Touil, a sinistra. A destra Nureddin An Naibi

Abdel Majid Touil, a sinistra. A destra Nureddin An Naibi

ROMA – Il Touil in carcere, accusato di terrorismo dalla Tunisia, è un ragazzo di 22 anni. Il ricercato che per alcune ore abbiamo chiamato con lo stesso nome, nella foto mandata dai tunisini è un uomo sui 50 anni e decisamente più in carne. Alla fine si è scoperto che quest’ultimo non si chiama Abdel Majid Touil, ma Nureddin An Naibi.

Nella confusione generale legata al caso del marocchino sospettato dai tunisini di aver avuto un ruolo nella strage al museo Bardo c’è stato spazio anche per un grossolano errore. I media tunisini hanno diffuso, giovedì, la foto del Touil che le autorità ricercavano. Una foto però palesemente diversa dalla foto del ragazzo arrestato in provincia di Milano e che da due giorni ripete di non avere nulla a che fare col terrorismo.

Un arresto annunciato a mezzo stampa da Angelino Alfano con molti dubbi: il marocchino è in Italia da febbraio, irregolare, non si è mosso da qui, ha vissuto con la mamma e i fratelli e ha frequentato una scuola di italiano. Anche nei giorni dell’attentato tunisino. Non ha Facebook, non ha un computer, non ha uno smartphone con collegamento a internet. Insomma, non esattamente il profilo di un aspirante martire di Allah. In più, dai media tunisini arrivava una foto: quella del ricercato Touil, palesemente diversa dal marocchino arrestato.

Ora però la rettifica del ministero degli Interni di Tunisi: per un errore a quella foto è stato aggiunto il nome sbagliato. L’uomo paffuto e di mezz’età ricercato dalla polizia tunisina si chiama infatti Nureddin An Naibi, notizia in Italia data dal sito della trasmissione Chi l’ha visto?.