Il vescovo e il Papa rinunciano insieme

Pubblicato il 2 Marzo 2009 16:37 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2009 16:37

Papa Benedetto XVI ha dispensato monsignor Gerhard Wagner, parroco austriaco ultraconservatore, “dall’accettare l’ufficio di vescovo ausiliare di Linz, in Austria”.  Una “dispensa” che arriva dopo che tutto l’episcopato austriaco si era mobilitato contro la nomina.

Il provvedimento del Santo Padre quindi non solo dispensa, ma prova  a spegnere un malumore, a sedare una vera e propria opposizione iniziata il 31 gennaio scorso, con la nomina del sacerdote, da parte di Ratzinger stesso, a vescovo ausiliare della diocesi di Linz.

Secondo quanto riportato da una nota della sala stampa vaticana, il vescovo ‘in pectore’ – salito alla ribalta delle cronache anni addietro per aver tacciato di “satanismo” i libri di Harry Potter e aver definito l’uragano Katrina “una punizione divina” per l’immoralità dei cittadini di New Orleans – aveva avanzato la richiesta di dispensa circa due settimane fa. Il Pontefice si è dunque limitato ad accettarla. Questa l’edulcorata versione ufficiale della vicenda.