In Cina oltre 13 milioni di aborti l’anno. La causa? La scarsa educazione sessuale. Il numero emerge da una ricerca sul China Daily

Pubblicato il 30 Luglio 2009 16:48 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 16:48

chinesechidsIn Cina, ogni anno, ci sono circa 13 milioni di aborti, in parte anche perché c’è una scarsa educazione, tra i giovani che si affacciano al sesso, sui metodi di contraccezione e sulle possibili malattie.

Il numero emerge da una ricerca pubblicata sul quotidiano ‘China Daily’.

Secondo i ricercatori, il dato reale potrebbe addirittura essere più elevato, dal momento che si eseguono anche numerose interruzioni di gravidanza in centri non registrati. Nel Paese che conta circa 20 milioni di nascite l’anno sono le donne giovani e single le più inclini a ricorrere all’aborto. Secondo il quotidiano, l’alto numero di interruzioni di gravidanza è «motivo di preoccupazione», oltre tutto perché a sottoporsi all’intervento sono per lo più giovani tra i 20 e i 29 anni.

«L’educazione sessuale deve essere potenziata», sottolinea Li Ying, docente dell’Università di Pechino, che chiama in causa atenei e società. Oggi, rilevano gli esperti, nel Paese le informazioni sul controllo delle nascite sono fornite principalmente alle giovani coppie, dunque le donne single restano fuori.

La Cina nel 1978 ha iniziato a limitare il numero di figli per coppia, e questo secondo le autorità avrebbe prevenuto 400 milioni di
nascite extra.