Si fingeva incinta per non pagare supplemento: nel pancione teneva laptop e caricatore

di Caterina Galloni
Pubblicato il 29 Ottobre 2019 6:30 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2019 20:58
Incinta trucco bagagli aereo

Fingersi incinta per non pagare il supplemento bagagli in aereo: il trucco di Rebecca Andrews sui social

ROMA – ll trucco, finito male, di Rebecca Andrews, australiana, scrittrice di viaggi: per non pagare il supplemento del bagaglio a mano che superava i sette kg ha nascosto il laptop e il caricabatterie così da sembrare incinta ma poco prima dell’imbarco su un aereo della compagnia aerea Jetstar è stata smascherata.

Andrews, scrittrice di viaggi per Escape, ha fatto il possibile per evitare la spesa: da Sidney doveva arrivare a Melbourne e ha deciso di nascondere il laptop e il caricabatterie sotto i vestiti dopo aver passato i controlli della sicurezza all’aeroporto di Sydney.

I passeggeri dei voli nazionali di solito hanno il bagaglio a mano pesato al gate di imbarco prima della partenza, poiché le principali compagnie aeree vietano il bagaglio a mano in sovrappeso. Ha indossato un body in lycra leopardato, nascosto il laptop con la custodia sulla schiena e avvolto un capo di abbigliamento attorno al caricabatterie così da simulare il pancione. Sopra ha indossato i jeans, un maglione e una giacca di pelle.

“Ho camminato in modo eretto, con le spalle indietro fino al gate” ha spiegato la scrittrice. Arrivata al gate di imbarco, Rebecca – che gestisce The Sprinkler, una newsletter settimanale di Melbourne – si è resa conto di aver fatto un solo errore ma fatale: era l’ultima persona a salire a bordo dell’aereo.

“L’intero staff mi prestava attenzione, hanno pesato la mia borsa e mi hanno sorriso. Mentre percorrevo la corsia il biglietto è caduto e chinandomi ho fatto uno strano rumore. A quel punto mi hanno guardato tutti e la forma del laptop nascosto sulla schiena era evidente”.

Rebecca ha raccontato che un membro dello staff della compagnia aerea le ha chiesto se nascondesse uno zaino sotto la giacca e la risposta era stata “no” ma non essendo in grado sul momento di trovare una motivazione plausibile ha finito per confessare all’assistente di volo la sua tattica per risparmiare denaro e ha dovuto pagare 60 dollari per la tariffa bagaglio.

In un video filmato nella stanza d’albergo prima della partenza, pubblicato dal Daily Mail, Rebecca dimostra come nasconde gli oggetti più pesanti sul corpo.  Il trucco della scrittrice di viaggi non è il primo: di recente un passeggero per non pagare le spese extra del bagaglio a mano ha indossato magliette, pantaloni e giacche che pesavano in totale 2,5 kg così da non superare i sette consentiti. (Fonte: Daily Mail)