India. Attentato a Varanasi, fuori pericolo l’italiano ferito

Pubblicato il 8 Dicembre 2010 11:04 | Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre 2010 11:05

Un turista italiano ferito nell’attentato che ha sconvolto una cerimonia religiosa hindu in riva al Gange nella città santa indiana di Varanasi (Benares) è fuori pericolo e aspetta per un intervento di ricomposizione di alcune fratture.

L’esplosione ha causato la morte di una bambina di due anni ed il ferimento di una trentina di persone, fra cui vari turisti stranieri.

”Il signor Alessandro – ha detto il dott. P.G.Pandey, ortopedico dell’Hermitage Hospital di Varanasi – è fuori pericolo, ha ferite alla testa, alle mani e alle gambe, ma è cosciente e ragiona”.

Relativizzando la gravità delle sue condizioni – un quotidiano lo dà oggi perfino per morto – il medico ha solo aggiunto che ”forse oggi sarà sottoposto ad un intervento chirurgico” per la ricomposizione delle sue fratture. Secondo la stampa indiana la persona in questione è Alessandro Mantello, una identità che però non è stata confermata da fonti ufficiali. Alcuni giornali evocano inoltre la presenza fra i feriti di un’altra italiana (identificata come Lidya de Mayo) su cui però non si hanno ancora notizie certe.