India, “bimbi venduti a coppie senza figli”: scandalo tra le suore di Madre Teresa di Calcutta

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 luglio 2018 21:45 | Ultimo aggiornamento: 5 luglio 2018 21:45
India, "bimbi venduti a coppie senza figli": scandalo tra le suore di Madre Teresa di Calcutta

India, “bimbi venduti a coppie senza figli”: scandalo tra le suore di Madre Teresa di Calcutta (Foto Ansa)

ROMA – Un’ombra si allunga sull’organizzazione caritatevole gestita dalle missionarie di Madre Teresa di Calcutta in India. Secondo la denuncia di una coppia, una suora, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che è stata poi fermata insieme ad altre due persone, avrebbe venduto un bimbo di 14 giorni, presumibilmente nato da una ragazza madre ospite del centro, a due aspiranti genitori.

Secondo la denuncia, la coppia avrebbe pagato 120mila rupie (quasi 1.800 dollari) ad un’impiegata del rifugio per ottenere la custodia del bambino. Poi, però, il piccolo sarebbe stato portato via con l’inganno dalla donna, che adesso è stata arrestata. E altre due persone, tra cui una suora, sono state trattenute.

L‘organizzazione di Madre Teresa ha respinto le accuse, chiarendo che le missionarie hanno smesso di affidare bambini in adozione tre anni fa e che in ogni caso nessun bambino è stato mai venduto. Ma la polizia ha trovato oltre 1.400 dollari in possesso di una delle persone coinvolte.

Il bebè al centro della contesa nel frattempo è stato posto sotto la protezione dell’agenzia statale per la tutela dei minori, il Child Welfare Committee, che ha sporto denuncia per conto della coppia. Ma lo scandalo potrebbe avere dimensioni più grandi. La polizia ha reso noto che altri bambini sarebbero stati venduti nello stesso centro di accoglienza. Gli inquirenti, infatti, hanno ottenuto i nomi delle madri.

Madre Teresa fondò l’organizzazione benefica che porta il suo nome nel 1950, e da allora sono stati messi in piedi centinaia di centri per assistere coloro che la missionaria stessa definiva “i più poveri tra i poveri”. Per il suo impegno in favore degli ultimi, Madre Teresa fu insignita del Premio Nobel per la Pace nel 1979 e l’anno scorso papa Francesco l’ha proclamata santa, vent’anni dopo la sua morte.

L’adozione legale di un bambino in India può richiedere da alcuni mesi fino a degli anni. Ogni anno vengono formalizzate solo poche migliaia di adozioni, una percentuale minima rispetto a coloro che ne fanno richiesta. Basti pensare, infatti, che sono decine di migliaia i bambini abbandonati o indesiderati in tutto il Paese.