India, bimba di 3 anni finisce nel pentolone del pranzo a scuola e muore per le ustioni

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 11:11 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 11:11
India, bimba di 3 anni finisce nel pentolone del pranzo a scuola e muore per le ustioni

India, bimba di 3 anni finisce nel pentolone del pranzo a scuola e muore per le ustioni (Nella foto da Twitter, il padre della bambina)

NEW DELHI  –  Una bimba di 3 anni è morta per le ustioni riportate dopo essere caduta nel pentolone del cibo a scuola. E’ accaduto in India, nella scuola elementare di Rampur Atari, nell’Uttar Pradesh.

Sembra che la piccola stesse giocando nella zona della cucina quando è scivolata nel grosso paiolo. Ad accorgersene e a sentire le sue urla è stato il fratello, che ha subito lanciato l’allarme. Secondo quanto denunciato dal padre della piccola, infatti, le cuoche avrebbero avuto le cuffie per sentire la musica e non avrebbero udito le grida disperate della piccina. 

All’allarme del fratellino sono accorsi cuochi e insegnanti, che hanno soccorso la bimba e l’hanno portata all’ospedale di Mirzapur, dove però la piccola è deceduta. 

Il magistrato distrettuale di Mirzapur Sushil Kumar Patel ha ordinato la sospensione del preside della scuola:” Ci saranno delle conseguenze anche sulla base del fatto che la bambina non era un’alunna della scuola”, ha spiegato ai media indiani. 

 Non è la prima volta che un piccolo studente di una scuola indiana muore per simili negligenze. Un bimbo di tre anni di nome Suresh è deceduto per le ustioni dopo essere caduto in un pentolone di curry nel distretto di Ranga Reddy nello Stato del Telangana nel novembre dello scorso anno. Sembra che stesse giocando proprio nell’area della cucina quando si è verificato l’incidente. 

Sempre lo scorso novembre un bambino di sei anni di una scuola privata di Kurnool, in Panyam, è caduto in un altro pentolone ed è morto. Stava correndo verso il pentolone per mangiare quando è scivolato ed è finito dentro al contenuto bollente. 

Un altro caso analogo risale al 2013, quando una bambina di sei anni è morto nello stesso modo con ustioni sul 70 per cento del corpo. (Fonti: India Today, Daily Mail)