India. Bruno e Boncompagni, iniziato il processo per l’omicidio di Francesco Montis

Pubblicato il 6 Luglio 2010 18:35 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2010 18:46

Tomaso Bruno

Dopo molti rinvii e aggiornamenti, martedì a Varanasi si è tenuta la prima udienza del processo per omicidio di Francesco Montis, 30 anni, che vede sul banco degli imputati il cameriere di Albenga, Tomaso Bruno, 27 anni, e l’amica torinese Elisabetta Boncompagni, di 36. I due sono accusati di aver ucciso il 4 febbraio scorso il compagno di viaggio.

I giudici hanno iniziato a sentire i testimoni indiani citati dalla pubblica accusa che la scorsa settimana non si erano presentati perché erano impegnati in cerimonie religiose. La raccolta delle testimonianze continuerà mercoledì, secondo quanto deciso dal tribunale.

”Siamo soddisfatti di come il processo sembra ora svolgersi con celerita”’, ha detto una fonte diplomatica italiana. Intanto, per giovedì 8 luglio è fissata una nuova udienza del tribunale di Allahabad che dovrà decidere se accettare la richiesta di libertà su cauzione per i due detenuti italiani presentata dai loro legali.