India, in caserma con la testa della moglie: “L’ho decapitata. Arrestatemi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 maggio 2019 12:34 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2019 12:34
India, in caserma con la testa della moglie: "L'ho decapitata. Arrestatemi" (foto d'archivio Ansa)

India, in caserma con la testa della moglie: “L’ho decapitata. Arrestatemi” (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Va in caserma e agli agenti confessa: “Ho ucciso mia moglie. L’ho decapitata”. Gli agenti non gli credono e scambiano la sua confessione per i deliri di un pazzo. Allora lui, un 30enne indiano, decide di tirare fuori dalla borsa la testa della moglie: “Ora mi credete?”.

Tutto è successo in India. Per la precisione nella stazione di polizia di Patharpratima, nel Bengala Occidentale, a circa 100 km da Kolkata.

L’omicida, il trentenne, ha prima legato la moglie e poi, dopo averla uccisa, le ha letteralmente staccato la testa. Chiusa la testa nella borsa, l’uomo è andato poi a consegnarsi alla polizia. Il movente, al momento, sembra essere quello della gelosia. Il trentenne, infatti, sospettava da tempo che la moglie avesse una relazione col vicino di casa.

5 x 1000

Fonte: The Sun.