India: contadini assaltano hotel di lusso frequentato dalle star, bruciati 40 bungalow. “Avete rubato le nostre terre” spiegano gli agricoltori

Pubblicato il 27 agosto 2009 10:54 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2009 10:54

india1Il resort di lusso Vedic Village di Rajarhat, nell’India orientale è famoso soprattutto perchè frequentato dalle star del cinema indiano. Attori e registi raggiungono il posto per rilassarsi e farsi fare massaggi. La cosa però non piace più ai contadini locali che vedono gli “stranieri” come una minaccia per le loro terre.

Per questo motivo un gruppo di 200 agricoltori ha deciso di fare irruzione nel lussuosissimo hotel, dando fuoco ai bungalow e costringendo i turisti a fuggire. Distrutti gli uffici della direzione, le sale conferenze e bruciati 40 bungalow.

I contadini hanno preso di mira il boss locale Gaffar Mollah, che ha fatto da intermediario tra i costruttori della struttura ed i contadini, comprando 1000 ettari di terra dagli agricoltori per pochi soldi e promettendo loro di fare dei cambiamenti radicali che sarebbero andati a loro favore.

Non è la prima volta che nel Bengala accadono fatti del genere, ma assalti o intimidazioni ai turisti che minacciano la quiete e la tradizione locale sono frequenti anche in Europa. In Grecia la donna che ha tentato di dar fuoco ad un turista inglese perchè sempre ubriaco è diventata un eroina. In Corsica invece sono diversi gli attacchi dei separatisti ai danni degli operatori turistici francesi.