India, donna violentata da due uomini con un tubo di metallo

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2018 6:55 | Ultimo aggiornamento: 22 febbraio 2018 21:41
In India una donna è stata violentata da due uomini con un tubo di metallo

(Foto d’archivio)

NEW DELHI – Ennesimo stupro di gruppo in India: una donna è stata brutalmente violentata da due uomini che dopo, come gesto finale di angheria, l’hanno stuprata con un tubo di metallo e lasciata morente in un bosco.

La donna ora lotta tra la vita e la morte: è stata sottoposta ad una così orribile violenza sessuale che l‘intestino è “fuoriuscito” dai genitali, riferiscono i report locali. Gli aggressori sono scappati e l’hanno abbandonata sotto un ponte, nei pressi di un villaggio nel sud di Dinajpur, nel Bengala occidentale.

La donna, che sembra abbia tra i 20 e 30 anni, ha riferito che quando è stata aggredita da due uomini stava tornando da una fiera nel villaggio. E’ stata ritrovata a distanza di un giorno dall’orrendo stupro, stata notata da un passante che ha chiamato il pronto intervento.

“Ho visto la donna stesa a terra svenuta. Le ho spruzzato un po’ di acqua sul viso e si è mossa. L’intestino stava fuoriscendo dai genitali”, ha detto il testimone nella denuncia della polizia, citata dall’Hindustan Times.

“Mi ha detto che abitava nel villaggio di Dehaband, e alcune persone l’avevano rapita e violentata in un luogo appartato. Sembra che dopo aver stuprato la ragazza, uno degli aggressori l’abbia violentata con un tubo di metallo provocando la fuoriuscita dell’intestino”. Sono stati arrestati due uomini, uno dei quali è stato identificato dalla vittima come l’aggressore.