India: ergastolo ad una suocera di 95 anni, ha ucciso nuora e nipote

Pubblicato il 19 Ottobre 2011 12:13 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2011 12:15

NEW DELHI – Una suocera di 95 anni è stata condannata all'ergastolo per aver ucciso la nuora e la nipotina a causa di un litigio sulla dote matrimoniale che, secondo la traduzione indiana, ogni sposa è obbligata a pagare alla famiglia del marito.

Nel processo di secondo grado, l'Alta Corte di New Delhi ha ribaltato un precedente verdetto di un tribunale che 13 anni fa aveva prosciolto l'anziana accusata del duplice omicidio con la complicita' del figlio e della cognata. Secondo i giudici, nel marzo del 1996 Sumitra aveva appiccato il fuoco alla nuora che aveva in braccio la figlioletta di appena sette mesi, nata dalle nozze con il figlio Sanjay, dopo averla cosparsa di cherosene. Il motivo del crudele gesto era il rifiuto di pagare la dote addizionale spesso richiesta anche dopo il matrimonio soprattutto in assenza di figli maschi.

Prima di morire per le gravissime ustioni, la giovane Minu aveva denunciato la suocera alla polizia. Il tribunale di primo grado non aveva pero' creduto alla deposizione della moribonda, che contraddiceva un'altra versione secondo la quale Minu era priva di sensi quando era stata portata all'ospedale.