India, esplosione in una fabbrica di fuochi d’artificio: almeno 7 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2020 13:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2020 14:02
India, esplosione in una fabbrica di fuochi d'artificio

India, esplosione in una fabbrica di fuochi d’artificio: almeno 7 morti (foto archivio ANSA)

È di almeno sette morti il bilancio dell’esplosione avvenuta in una fabbrica di fuochi d’artificio in India.

Sette persone hanno perso la vita e numerose altre risultano ferite in una esplosione di una fabbrica di fuochi d’artificio in Tamil Nadu, in India.

L’incidente è avvenuto a 140 chilometri dalla capitale dello stato, Chennai.

L’esplosione ha completamente distrutto il fabbricato che ospitava l’attività. Si teme che altre vittime possano essere sotto le macerie.

Secondo un Commissario di polizia le vittime dell’incidente, avvenuto in uno dei primi giorni in cui era stata autorizzata la ripresa delle attività produttive con il cento per cento dei dipendenti, sono il proprietario e sei operaie, tutte donne.

In tutta l’India, produzione dei fuochi d’artificio, bloccata dal Covid-19, è in grave ritardo rispetto a Diwali, la festa delle luci, il prossimo 14 novembre. 

Un incidente simile in Turchia

Ad inizio luglio, un’altra simile tragedia era avvenuta a Sakarya, nel nord-ovest della Turchia.

Il rumore del boato, dopo l’esplosione della fabbrica per fuochi d’artificio, si è sentito fino a una cinquantina di chilometri di distanza. 

Il bilancio è stato drammatico: quattro morti, almeno una novantina di feriti.

In passato, nella stessa fabbrica si erano registrati almeno due significativi incidenti analoghi, nel 2009 e nel 2014, che provocarono la morte di 2 operai e il ferimento di altri 39. (fonte ANSA)